Loazzolo Vendemmia Tardiva Passito
Free Gift

  • Vendita
  • €22.40


 Scheda Tecnica

È il Loazzolo DOC Vendemmia tardiva la massima espressione del Moscato d’Asti coltivato
a Loazzolo, un vino dalla peculiarità unica e singolare che regala profumi tipici del vitigno e
dell’area di provenienza.
Il Loazzolo Vendemmia Tardiva, vanto della nostra terra, è una vendemmia ottenuta tardivamente da uve moscato bianco 100% in parte lasciate appassire su graticci all’aria aperta ed in parte raccolte dalla fine di novembre fino all’Immacolata, quando i grappoli ancora presenti in vigneto infavati da Botritis Nobile, hanno assunto una colorazione giallo paglierino dora to e suggeriscono, con la loro spremitura, profumi di frutta candita molto intensi.
Nella vigna risalente al 1948 il sole cosi austero e il terreno molto generoso favoriscono la presenza di mandorli e peschi e, sui muri di pietra che la delimitano, ciuffi di salvia sclarea.
Altitudine : 450 metri S.L.M.
Pendenza : 30% con esposizione sud- ovest
Forma di allevamento : Guvot Basso
Resa media ettaro / HL. 21 ,litri 1.700


TECNOLOGIA PRODUTTIVA
La vendemmia inizia a metà ottobre e si protrae sino all’Immacolata quando i grappoli ancora presenti in vigneto, infavati -ammufiîti- da Botritis Nobile, hanno assunto una colorazione giallo paglierino dorato e suggeriscono, con la loro spremitura, profumi di frutta candita molto intensi.
Alla vinificazione del mosto ottenuto da questa parsimoniosa vendemmia, segue una fermentazione in piccole botti di rovere della capacità di 225 litri -Barrique-.
Tale fermentazione, controllata nei successivi 3 anni con certosine filtrazioni, trasforma buona parte degli zuccheri ottenuti dalla surmaturazione delle uve in alcool dando origine al LOAZZOLO vino dolce-non dolce che esprime nel suo gusto un corpo sincero ed aperto come vuole essere la gente del paese in cui ha origine.


NOTE DEGUSTATIVE
Profumo intenso, persistente, pronunciato, sentori di salvia sclarea appassita, di confettura, vaniglia e miele; sapore dolce - non dolce, ampio con corpo elegante e carezzevole; nerbo vivo in stoffa vellutata.
Meraviglioso vino da seduzione oltre che complemento di un pranzo con dessert secchi.


ABBINAMENTI GASTRONOMICI
Servito ad una temperatura dai 14° ai 15°C in bicchieri tulipano di cristallo si gusta con fegato d’oca, formaggi stagionati, piccola pasticceria e zabaione, ed ancora fragole, pesche e pere.


CARATTERISTICHE ENOLOGICHE
Gradazione alcolometrica effettiva 12 % vol.
Gradazione alcolometrica potenziale 7,5 % vol
Gradazione alcolometrica complessiva 19,5 % vol.


PRESENTAZIONE COMMERCIALE
1 bottiglia da 37,5 cl. in astuccio serigrafato in legno
6 bottiglie da 37,5 cl. in cassetta serigrafata in legno